torna alle news
Rottamazione ter

La legge n. 136/2018 ha introdotto la possibilità di definire in via agevolata i ruoli esattoriali affidati all’Agenzia delle Entrate Riscossione dal 2000 al 31 dicembre 2017 (cd. Rottamazione ter). Con l’adesione alla definizione agevolata si potrà beneficiare della cancellazione delle sanzioni e degli interessi di mora e di un pagamento rateale fino a 5 anni (in un massimo di 18 rate trimestrali).

Inoltre, la Legge di Bilancio 2019 ha integrato le fattispecie di “pace fiscale” introducendo l’ulteriore possibilità di una riduzione anche delle somme dovute, a titolo di capitale e interessi di ritardata iscrizione (cosiddetto “saldo e stralcio”), per l’omesso versamento delle imposte risultanti dalle dichiarazioni annuali e dei contributi previdenziali; potranno avvalersi di questa ultima possibilità unicamente le persone fisiche che versano in una grave e comprovata situazione di difficoltà economica dimostrabile mediante l’Indicatore della situazione economica (ISEE) del nucleo familiare che non dovrà essere superiore ad euro 20 mila.

Possono beneficiare della “rottamazione ter” anche i soggetti i quali carichi erano stati oggetto di definizione agevolata ai sensi dell’art. 1 del D.L. n. 148/2017 (c.d. rottamazione-bis) e per i quali non risulta effettuato, entro il 7 dicembre 2018, l’integrale versamento delle rate in scadenza nei mesi di luglio, settembre e ottobre 2018. In questo caso il pagamento agevolato dovrà essere effettuato in un massimo di dieci rate da versare entro il mese di novembre 2021 al netto di sanzioni e interessi.

Gli eventuali interessati possono approfondire la propria situazione ed effettuare una valutazione di convenienza della propria posizione, estrapolando l’estratto debitorio sul sito dell'Agenzia delle Entrate Riscossioni (www.agenziaentrateriscossione.gov.it/it/) nell'area dedicata (Cittadini - Controlla la tua situazione), accedendo attraverso le credenziali assegnate (Agenzia delle Entrate, INPS, CNS, Spid).

In alternativa, siamo a Vostra disposizione, per procedere, su Vostra delega, alla richiesta dell'estratto debitorio direttamente in Agenzia delle Entrate Riscossione ed alla successiva valutazione. Potrete in tal senso contattare il Vostro abituale referente o scrivere direttamente all’indirizzo rottamazione@ricalco.it.